SPIARE UTILIZZANDO LO SMARTPHONE? VEDIAMO LE CONTROMISURE DA ATTUARE

SPIARE UTILIZZANDO LO SMARTPHONE? VEDIAMO LE CONTROMISURE DA ATTUARE

Ci sono tanti modi per spiare una persona utilizzando lo smartphone. Se pensi di essere una vittima di “spionaggio”, con un po’ di attenzione, puoi proteggerti. vediamo come.

Lo stiamo dicendo da diverso tempo, e lo scopo di questo Blog è proprio quello di facilitare la vita digitale di coloro che non sono troppo vicini alla tecnologia.

Internet e la tecnologia ad essa associate ci rendono sempre più connessi, ma anche sempre più vulnerabili.

Se fino a qualche anno fa erano solo pochi a preoccuparsi della propria privacy, oggi un po’ tutti avvertiamo il bisogno di mantenere privato almeno un piccolo spazio della nostra vita.

Oggi viviamo ogni minuto attaccati allo smartphone, che è diventato strumento di lavoro e di svago ma anche potenzialmente attaccabile da chi vuole farsi i fatti vostri.

Spiare una persona utilizzando lo smartphone è diventato un lavoro per qualcuno, qualcuno che potrebbe tenere traccia dei tuoi spostamenti oppure leggere le tue conversazioni, sapere quali app usi più frequentemente e per quanto tempo e persino ascoltare le conversazioni telefoniche.

Preoccupato? No, vediamo cosa puoi fare per aumentare la tua tranquillità.

Come fa un malintenzionato a spiarti dallo smartphone

Intanto la prima domanda che sorge spontanea è come un malintenzionato può spiarti attraverso lo smartphone.

I metodi per controllarti sono di diversa natura.

WiFi gratuita e VPN

Connetterti ad una rete WIFI aperta e gratuita è il primo errore che si commette e che consente ad malintenzionato con poca fatica di accedere ai tuoi dati (anche bancari).

quindi il primo consiglio è quello di non collegarsi con troppa leggerezza ad una rete WIFI aperta e gratuita o di farlo con alcune accortezze.

Per esempio usare una VPN. Ne abbiamo già parlato in precedenti articoli che ti invito a leggere qui.

GPS e Bluetooth

Lasciare attivo il GPS o il bluetooth o utilizzare la stessa password per anni sono altri comportamenti a elevato rischio. Quindi è buona norma tenere disattivato il GPS e il Bluetooth se non servono, ma soprattutto cambiare periodicamente la password dei servizi che utilizziamo, almeno quelli più importanti.

Applicazioni che controllano a distanza

In alcuni casi si parla di veri e propri programmi che ti spiano, e questi casi sono i più pericolosi perché il tuo smartphone può essere usato per sentire o vedere, oppure possono essere catturati i tuoi messaggi.

Riguardo eventuali App per spiare gli smartphone, si tratta generalmente di app che si nascondono alla tua vista e che permettono di ascoltare e leggere tutto ciò che viene detto o scritto. In questo caso le soluzioni non sono molte.

Il consiglio è quello di installare diversi antivirus e lanciare la scansione.

Perché non basta un antivirus soltanto? Perché ogni antivirus è “specializzato” in qualcosa, chi malware, chi spyware, chi trojan.

Insomma per avere una copertura ampia di protezione dopo aver fatto una scansione, disinstalla l’antivirus e procedi con una nuova installazione e successiva scansione, eliminando di volta in volta le minacce trovate.

Whatsapp e la sua web app

Whatsapp, ormai tutti la usiamo anche mio padre 75enne 🙂

Anche mio padre sa che dal pc inquadrando il codice QR è possibile aprire la pagina web con tutti i nostri messaggi in bella vista.

Quello che però non sa è che finchè il cellulare è collegato alla rete internet, chiunque può riaprire la pagina anche se chiusa e leggere i messaggi. quindi ricordatevi sempre di “disconnettere da tutti i dispositivi”.

Pedinare una persona dallo smartphone

L’altro cavallo di Troia per curiosi molesti è la geolocalizzazione, altrimenti detto GPS. Autorizzare qualche App ad usare il tuo GPS potenzialmente può significare far sapere dove sei (leggi le spiegazioni di google maps qui).

Per risolvere questo problema verifica le App che chiedono l’accesso al GPS e se non lo ritieni necessario, revoca l’autorizzazione.

Factory reset: l’ultima spiaggia

No! non essere così drastico. Non bisogna buttare il tuo smartphone.

Infine, la soluzione brutale: vai sulle impostazioni dello smartphone e scegli l’opzione “Backup e ripristino”, quindi seleziona “Ripristina dati di fabbrica”, l’opzione che ripristina tutte le impostazioni e elimina tutti i dati sul dispositivo.

Per non perdere foto, contatti e messaggi, è opportuno fare prima un backup, altrimenti perderai tutto. Ma ricorda: se stai ripulendo il tuo telefono non salvare le app e non reinstallarne da un backup: non farai altro che reinstallare la presunta app malevola.!

Spero di averti dato con questi piccoli accorgimenti un aiuto. ogni tanto fai una scansione del tuo smartphone e… non lo lasciare in giro, nemmeno a casa..

Subscribe to our newsletter!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu